Zen e yoga contro lo stress

Silvia Casini
L’antidoto alla svogliatezza in ufficio? La meditazione: sono sempre di più le aziende che offrono ai propri dipendenti corsi di zen, yoga ed altre pratiche ispirate alla cultura orientale.

Meditate gente, meditate.
Sempre più aziende offrono corsi di meditazione, sedute di zen, di yoga o di altre discipline orientali ai propri dipendenti affaticati, per combattere lo stress (e risparmiare 200 miliardi di dollari l’anno!). è infatti questa la cifra che secondo le stime del National Institute for Occupational Safety & Health le aziende americane pagano per curare lo stress e i disturbi ad esso connessi dei propri dipendenti.

“Lo stress è senza dubbio il problema numero uno nei posti di lavoro“, ha dichiarato Eric Biskamp, cofondatore di un’azienda di Dallas che organizza corsi di varie discipline meditative (WorkLife Seminars) e che recentemente offre corsi di meditazione ai Quadri di aziende come Texas Instruments, Raytheon e Nortel Networks.

L’arte samurai applicata al business
Secondo diversi autorevoli studi scientifici, come del National Institutes of Health, dell’Università  del Massachusetts e del Mind/Body Medical Institute alla Harvard, uno stato di calma favorisce le idee, la concentrazione e allevia dolori e paure che soverchiano i lavoratori stressati.

In America, il Libro dei cinque anelli, un trattato Zen sull’arte della spada scritto dal samurai Miyamoto Musashi nel XVII secolo, che descrive le condizioni mentali e le strategie per annientare l’avversario, si è rivelato un vero e proprio successo, tant’è che il settimanale Time ha dichiarato che “quando Musashi scrive, Wall Street risponde”.

In tal modo, è entrato nella bibliografia dei corsi di aggiornamento per i manager dell’IBM.

Stretching Zen
è una ginnastica che unisce lo yoga alla meditazione buddista, al fine di rilassare, ma anche tonificare e rivitalizzare il proprio corpo. Shizuto Masunaga, guru dello Shiatsu giapponese, è l’ideatore di ginnastica “dolce” che stimola i nostri meridiani, quei canali che, secondo la concezione della medicina tradizionale cinese, scorrono nel corpo umano facilitando la circolazione del “Ki”, l’energia vitale insita nei nostri organi.

Masunaga propone cinque esercizi che combinano posizioni yoga (asana), coordinate con il respiro, a tecniche di stiramento che allungano muscoli e meridiani tipiche dello stretching. Grazie allo Stretching Zen è possibile trovare sollievo dalle emicranie, dai dolori al collo, alla schiena e alle gambe; alleviare problemi di circolazione, digestivi e intestinali. Inoltre, si possono sciogliere blocchi emotivi liberandosi dal peso di esperienze negative e traumi riaprendo il respiro ed il cuore.

Muoversi adeguatamente con la propria sensibilità  interiore: è questa la finalità  dello Stretching Zen, ossia dello “Zen Imagery exercises”, come lo definisce Masunaga, perchè si tratta di un approfondimento graduale della conoscenza di sè, attraverso un lavoro di ricerca del movimento e di sensibilizzazione sui meridiani. L’energia che percorre il nostro corpo è soggetta a blocchi e squilibri dovuti al tipo di vita che conduciamo (alimentazione, stress psico-fisici, traumi, etc.) ed è possibile intervenire su di essa per ripristinare l’equilibrio perso.

Yoga: stato di benessere dei sensi
Yoga è una parola che ha un profondo significato: unione fra coscienza individuale e universale. La pratica costante dello Yoga migliora la flessibilità  e la mobilità  dei muscoli, corregge posture errate, stimola le ghiandole del sistema endocrino, migliora la digestione, la respirazione, la circolazione, la salute del cuore, fortifica la risposta immunitaria, abbassa il colesterolo, allevia lo stress, rilassa la mente e stimola la concentrazione.

La disciplina originaria conosce varianti e modalità  diverse, adattate alle esigenze personali. Il power yoga, ad esempio, risponde adeguatamente alle necessità  degli Occidentali: è dinamico, aumenta la flessibilità , l’equilibrio, la forza e la resistenza muscolare, utilizza la respirazione per ottenere il massimo controllo del corpo e della mente e per raggiungere l’assoluto relax.

Il termine Yoga, deriva dal sanscrito “yuj”, che significa congiungere, unire. Di conseguenza, secondo la filosofia tradizionale, l’anima individuale o jivatma viene ricondotta al suo originario stato di unione con l’anima universale e divina o paramatma. Quindi, praticare lo Yoga significa ritrovare la perduta armonia fra i diversi piani di cui siamo composti: fisico, mentale e spirituale.

Bibliografia
Mohan A. G., Lo Yoga per il Corpo, il Respiro e la Mente, Astrolabio Edizioni.
Corpo, respiro e mente: il potere dell’interazione tra questi elementi è tale che agendo su uno dei tre si agisce automaticamente sugli altri due. Lo yoga va adattato di volta in volta al singolo individuo, che deve essere guidato nella pratica da un insegnante che conosca a fondo la condizione fisica, mentale e sociale dell’allievo.

Associazione Italiana Zen Soto,Guida allo Zen, De Vecchi Editore.
Le Posizioni, i Gesti Rituali, la Meditazione per risvegliarsi alla vera vita. Con esercizi illustrati e commentati. Lo zazen è la realizzazione ultima dello zen. Lo Zen, tramandato da 2500 anni, è arrivato fino a noi unicamente grazie alla sua pratica: pratica di zazen (meditazione) e di vita quotidiana. Questo libro introduce il principiante alla pratica dello Zazen Soto e allo zen quotidiano.

Iyengar B.K.S., Teoria e Pratica dello Yoga, Edizioni Mediterranee.
Testo di riferimento fondamentale per ogni praticante di yoga, contiene la descrizione dettagliata di oltre 200 posizioni e le tecniche di respirazione (pranayama). Le 600 bellissime fotografie che ritraggono il Maestro nella pratica yoga, ne fanno il testo più esauriente e autorevole sull’argomento.

Suzuki D.T., Saggi sul Buddhismo Zen. Vol. 1, Edizioni Mediterranee.
Una spiegazione chiara e precisa dello Zen, per portare questa disciplina a conoscenza del pubblico italiano.

Suzuki D.T., Saggi sul Buddhismo Zen. Vol. 2, Edizioni Mediterranee.
In questo secondo volume l’autore esamina ”l’esercizio dei Koan”, che si può dire costituisca il nucleo della disciplina Zen.

Suzuki D.T., Saggi sul Buddhismo Zen. Vol. 3, Edizioni Mediterranee.
La trasformazione del Buddhismo e l’influenza dello Zen sulla cultura Giapponese. Lo Zen è una Via della Realizzazione unica al mondo, una scuola di evoluzione spirituale che affonda le sue radici nella tradizione mistica orientale.

De Meric P., Yoga per tutti, Vallardi Edizioni.
Una disciplina fisica e mentale che ciascuno può praticare a casa propria per una vita un po’ più armoniosa. Lo yoga non ha bisogno nè di attrezzi nè di grandi spazi. In questa guida, ormai un classico, De Meric insegna la pratica dello yoga “casalingo”. Esistono 4 tipi di yoga, di questi il più accessibile è la ”Via del Giusto Sforzo” o Hata Yoga.

Herrigel E., Lo Zen e il tiro con l’arco, Adelphi Edizioni
Un piccolo libro, da anni molto letto e molto amato in tutto il mondo, rappresenta forse il più illuminante, lucido e utile resoconto di come un occidentale possa avvicinarsi allo Zen.

Hittleman R., Yoga, Orsa Maggiore.
Un libro completo sullo yoga. Tutti gli esercizi e le posizioni per rimodellare e tonificare il corpo. L’alimentazione corretta contro lo stress, le tecniche di concentrazione per risvegliare l’energia vitale. Interamente illustrato a colori con delicati disegni ad acquarello.

Leria M.M., Street Zen, Red! Edizioni.
L’arte di camminare in meditazione. Una nuova e completa tecnica psicofisica che aiuta a conoscersi meglio e ritrovare l’armonia interiore.

Mumon, La porta senza porta, Adelphi Edizioni. Le parole di Buddha hanno lo scopo di illuminare gli altri. Quindi, lo Zen deve essere senza porte. Sono quarantotto storie fulminee, seguite da un commento in prosa e in versi, un ausilio prezioso, misterioso e inesauribile per chi voglia attraversare quella “porta senza porta” di là  dalla quale “si cammina liberamente fra cielo e terra”.

Rama S., Ballentine R., Ajaya S., Yoga e Psicoterapia, Edizioni Mediterranee.
Yoga e psicoterapia sono due metodi e sistemi di pensiero che possono interagire naturalmente, strumenti antichi e moderni, legati a culture profondamente diverse, ma complementari. Integrando yoga e psicoterapia si può disporre di una tecnica completa per la crescita armonica dell’individuo e per la cura delle patologie che derivano dal suo arresto evolutivo e dalla sua involuzione.

Masunaga S., Zen per Immagini, Edizioni Mediterranee.
Esercizi dei meridiani per una vita sana. La particolarità  del nuovo sistema di esercizi spiegato in questo libro consiste nell’uso di immagini mentali per facilitarne la circolazione dell’energia attraverso l’intero corpo che nelle sole parti che eseguono i movimenti.

Hirai T., Meditazione Zen come Terapia, Red! Edizioni.
La meditazione zen permette lo sviluppo di una personalità  equilibrata, di una mente lucida e concentrata.

Vittori G., Zen serenità  e salute, MEB Edizioni.
Metodo pratico per vivere felicemente la propria vita, godere la massima salute e raggiungere una buona longevità . Considerare l’universo nella sua totalità , perchè ogni cosa è collegata con l’altra, questo è lo Zen. Poichè lo Zen va concretamente vissuto, questo libro cerca di farne capire l’essenza mostrandone l’utilità  e insegnando a vivere Zen.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Recent Posts