Yelp: recensioni a 360°!

Yelp… Forse ne avete già sentito parlare o forse vi state chiedendo che cosa sia questa strana parola… Di certo dopo aver letto questo articolo, anche voi andrete subito sul sito per creare il vostro account! Per cominciare, spieghiamo a tutti che cos’è Yelp: è uno strumento di marketing molto importante (ma ancora sottovalutato e non troppo conosciuto), fondamentale per migliorare la visibilità di un business on-line e per attrarre nuovi clienti. In poche parole possiamo dire che una specie di Tripadvisor (il “re” delle recensioni), al quale sono state apportate alcune modifiche e diverse migliorie, tanto che oggi è considerato il futuro dei “review sites”.

Yelp è una guida online che aiuta a trovare i posti migliori dove dormire, mangiare, fare acquisti, bere un drink, godersi un po’ di relax e giocare: il tutto grazie alle esperienze e conoscenze di una comunità attiva e appassionata di utenti residenti in ogni città . Esso rappresenta un modo facile e divertente di trovare, recensire e parlare delle novità  – grandi o piccole – che si trovano nella vostra zona.

Yelp (come TripAdvisor) appartiene alla famiglia degli UGC (User Generated Content), siti in cui i contenuti sono generati dagli utenti, ed è uno dei portali specializzati sulle recensioni di viaggio più frequentati a livello mondiale. Si differenzia da TripAdvisor sotto diversi aspetti; il principale è che gli utenti possono esprimere un feedback non solo sui classici servizi turistici (hotel, ristoranti, bed and breakfast), ma anche su tutte le altre tipologie di attività commerciali (gelaterie, vita notturna, locali, punti di interesse, ecc).

Yelp si dimostra una piattaforma davvero esaustiva e completa per chiunque desidera conoscere una località sotto tutti gli aspetti; ricordiamo però che consigli e giudizi sono scritti da utenti, in maniera soggettiva, secondo gusti e abitudini personali, e possono quindi essere discordanti dalle nostre. C’è inoltre la possibilità che esse possano essere fasulle, ma ormai i “recensori” hanno sempre più vita dura all’interno del web: è stato infatti creato uno speciale algoritmo che sembra riesca con una discreta precisione a trovare profili creati solo per recensire in maniera fittizia, assegnando agli stessi un punteggio molto basso, così da renderli poco popolari.

In Yelp, molto più che in altri portali, i profili degli utenti sono strettamente connessi a quelli di Facebook e Twitter (solitamente reali). In questo modo le recensioni “fake” sono davvero un problema irrisorio e marginale.


Un’altra peculiarità di questo social network è sicuramente un coinvolgimento molto elevato della community che vi partecipa, davvero attiva ed appassionata. Yelp infatti, oltre che raccogliere recensioni, dà ai propri utenti da possibilità di effettuare dei check-in nei luoghi registrati (vedi Foursquare), stimolando quindi l’attività di social da parte dell’utente. I check-in possono poi essere collegati a delle precise offerte: un caffè in omaggio per il pranzo al ristorante, un piccolo gadget, uno sconto, buoni regalo ecc…

Il motivo per cui Yelp sta crescendo a ritmi costanti e vertiginosi, sono le numerose funzionalità messe a disposizione dei titolari di attività  ommerciali; è importante capire come si comportano gli utenti per poi agire con mirate azioni di marketing e comunicazione: l’attività di monitoraggio è quindi fondamentale.

Ora passiamo alla parte operativa: se dopo aver letto questo articolo volete registrare la vostra attività, i passaggi da fare sono davvero semplici e veloci. Prima di provare ad inserire un hotel piuttosto che un locale o un negozio in Yelp, il consiglio è di verificare che non sia già presente all’interno del portale (molto probabilmente è già inserito): anziché creare una nuova attività dovrete dunque “verificarla” e “rivendicarla”. Questo passaggio è fondamentale! Non rivendicarla (ovvero non dichiarare di essere i proprietari o i responsabili), darà modo ad altre persone di aggiungere informazioni poco accurate o peggio ancora false, che causerebbero una grave perdita di clientela, oltre che guastare l’immagine e la reputazione.

La seconda fase consiste nel completare la scheda profilo, arricchendola con quante più informazioni possibili: nome e categoria dell’attività, indirizzo e contatti telefonici, sito web, specifiche particolari (modalità di pagamento, animali ammessi o meno, orari…), curiosità e storia dell’azienda.


“Gli utenti, prima di divenire clienti, specialmente sul web, amano conoscere in maniera visiva cosa li aspetterà“. Bisogna quindi creare una photogallery completa e dettagliata: le foto devono essere di alta qualità e di vario genere, ma soprattutto non dobbiamo avere paura di esagerare: più sono, meglio è! Per assicurarci di aver creato un profilo completo è indispensabile analizzare la concorrenza: le attività “listate” hanno sempre un punteggio, che va da 1 a 5 stelle.

Nell’attività di ricerca e studio dei competitor è consigliato monitorare aziende che abbiano un punteggio di almeno 4 stelle; sono infatti le schede più complete, quelle dalle quali potrai meglio prendere spunti e capire il loro modo di comunicare.

Una volta che l’attività ha una descrizione completa e chiara, cominceranno di certo ad arrivare recensioni; queste si sa, possono essere sia positive che negative, contengono spesso critiche e consigli da cui prendere spunto per migliorare; l’importante, di qualunque genere siano, è rispondere.

Quando infatti si risponde ad una recensione non si dialoga solo con il recensore, ma con migliaia di utenti che visualizzeranno quella recensione e che capiranno che dietro quella scheda attività vi è un gestore o proprietario che ha cura della sua azienda e soprattutto dei suoi clienti.
Infine, una volta che il nostro profilo ha raggiunto una certa popolarità, dobbiamo monitorare il comportamento degli utenti. Grazie alle varie funzionalità che Yelp mette gratuitamente a disposizione, potrete controllare il traffico che la scheda attività riceve, il numero di volte che l’azienda appare nelle ricerche,il numero delle persone che la aggiungono ai preferiti o che hanno effettuato un check-in presso di essa. Potrete anche controllare il numero di click verso il sito web o ancora il numero di foto che gli utenti hanno caricato sulla pagina.

Queste sono le basi per l’utilizzo di Yelp, poi come per ogni social network è fondamentale lavorarci ogni giorno, aggiornarlo, dedicarci tempo ed energie; innanzitutto dobbiamo far sapere ai nostri clienti che siamo presenti sul portale, e invitarli ad interagire con noi. Non dobbiamo dimenticare che al giorno d’oggi è fondamentale essere presenti sui social, ma allo stesso tempo può essere controproducente se questa attività non viene svolta in maniera ottimale.

Il team di Ideaturismo crede fortemente nella validità di questi moderni strumenti di marketing, che sempre più caratterizzano il successo di un’azienda. Ideaturismo, società di marketing e consulenza, rappresenta un valido aiuto e sostegno in questo campo, consapevole del fatto che non tutti gli operatori del settore turistico possono gestire autonomamente una così nuova e dinamica attività.

FONTE: Salvatoremenale.it

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Recent Posts