Il viaggiatore tipo del 2012: l’identikit secondo Google

Proviamo a delineare il profilo del viaggiatore 2012. Come ve lo immaginate?! Un businessman giacca e cravatta con valigetta 24 ore oppure il classico turista spensierato con le bermude e le flip flop ai piedi, pronto per una vacanza relax?

L’ultimissimo report pubblicato da Think With Google è in grado di fornirci tutte queste informazioni e di costruire l’identikit del viaggiatore del 2012. Già leggendo le prime pagine di questo report, possiamo capire come il viaggiatore di oggi abbia cambiato notevolmente le proprie abitudini e comportamenti.

Il report distingue i viaggiatori secondo 3 categorie:

  • Il turista leisure che viaggia per piacere e che ha compiuto almeno un viaggio negli ultimi 6 mesi;
  • Il businessman che viaggia per affari e che ha compiuto almeno 3 viaggi di lavoro negli ultimi 6 mesi;
  • Il viaggiatore ricco che può vantare un reddito familiare di 250.000 dollari o più e che ha compiuto almeno un viaggio negli ultimi 6 mesi;

Ma che cosa conta di più per un viaggiatore all’atto della prenotazione?

Secondo Think With Google, il 66% dei leisure travelers spendono metà del loro tempo per fare ricerche online prima di prenotare, perché desiderano dare valore al proprio denaro e quindi fare un buon affare. Fattore importante è anche riconoscere il brand in cui viene prenotato il viaggio, in quanto è un’ulteriore conferma di fiducia.

Per i business travellers, invece, prezzo e comodità sono i due fattori decisivi che portano alla prenotazione di un soggiorno, come ad esempio la distanza della struttura ricettiva dai principali business hub.

E come vengono ricercati i viaggi sulla piattaforma online?

Un dato rilevante e che salta subito all’occhio è la differenza tra il leisure e il business traveller: il 62% dei leisure traveler consultano come prima fonte i risultati dei motori di ricerca, mentre il 69% dei businessmen consultano i siti ufficiali delle strutture.

Infine quale ruolo gioca la tecnologia nella prenotazione di un viaggio?

Come ormai è ben risaputo, la percentuale di persone che utilizzano dispositivi mobili, come tablets e smartphones, per cercare informazioni è in forte aumento: 38% sono i leisure travelers che utilizzano dispositivi mobili per i loro viaggi contro il 57% dei business travelers.

Quali tipologia di viaggiatori arrivano nella vostra struttura? Business o leisure? E’ sempre più importante al giorno d’oggi profilare il proprio cliente, in modo da venire incontro alle loro esigenze specifiche.

Noi di Ideaturismo, crediamo profondamente che per risultare vincenti nella promozione della vostra struttura, è necessario conoscere i propri clienti a volte meglio di voi stessi.. Per comprendere come fare, consultateci!

Fonte: Turismoeconisgli.com 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Recent Posts