Twitter vs. Facebook

Impossibile ignorare il fenomeno Twitter: la piattaforma di micro-blogging, che permette agli utenti di comunicare attraverso messaggi istantanei di 140 caratteri al massimo, nell’ultimo anno è esplosa con forza sbalorditiva in tutto il mondo, soprattutto nei paesi anglosassoni e negli States.
Twitter non è soltanto utilizzato dai privati per comunicare come in una chat con i propri contatti, per definire il proprio status, scambiare informazioni, link e organizzare eventi ad altissima velocità , ma è già  diventato uno strumento di marketing e comunicazione da parte di aziende e mass media, sfruttato per aumentare le interazioni con gli utenti e la visibilità  dei brand.

Twitter in Italia: ancora poco diffuso rispetto a Facebook

Quanti Italiani utilizzano Twitter? Il fenomeno sta avendo la stessa diffusione di Facebook, il social network dove i profili italiani sono già  circa 11 milioni?
Visto che non sono ancora disponibili dati ufficiali, per rispondere a queste domande abbiamo condotto una ricerca mettendo a confronto alcuni dati pubblicati da Compete.com e Alexa.com, relativamente a questi due siti.
Abbiamo messo a confronto i tassi di crescita dei due social network: sebbene la percentuale di crescita mensile e annuale di Twitter (+ 1.192 % e + 39 %) sembri molto più alta rispetto a quella di Facebook (+ 249 % e + 14 %), in realtà , se andiamo a normalizzare i dati sulla base degli utenti totali, ci si accorgerà  che, siccome gli utenti di Facebook sono più di cinque volte superiori di quelli di Twitter, il tasso di crescita di quest’ultimo risulterà  sempre inferiore.

Twitter come strumento di marketing

Twitter può essere usato come strumento integrato a Facebook: le finalità  con cui vengono adoperati i due sistemi nel settore turistico sono le stesse, inoltre è disponibile un’applicazione su Twitter (pagina settings) per fare in modo che lo status pubblicato sulla piattaforma sia aggiornato automaticamente anche su Facebook in contemporanea, in modo da far risparmiare tempo nella gestione.
Tramite Twitter sarà  possibile:

  • Individuare e consigliare la propria struttura o destinazione a chi cerca suggerimenti per una vacanza in Italia
  • Stare in contatto con i propri clienti, dare informazioni e rispondere alle lamentele
  • Fare promozioni legate al proprio albergo e diffonderle viralmente
  • Ascoltare i commenti, le idee, le tendenze della comunità  in modo da poter adattare la propria proposta alle più svariate esigenze

Come usare Twitter per promuovere il proprio albergo

In USA la piattaforma di microblogging è già  diventato un must sia per i privati che per molte aziende ed hotel. In America soprattutto, Twitter è già  utilizzato come canale promozionale o addirittura come strumento diretto di servizio clienti. Recentemente si è anche parlato molto della sua crescente importanza come motore di ricerca alternativo, per individuare informazioni e tendenze su Internet.
Ma come può un albergatore italiano iniziare ad usare questo strumento per promuovere il proprio hotel?
Per chi muove i suoi primi passi su Twitter, tre preziosi consigli da seguire per aumentare i propri seguaci e non rischiare di scadere nello spam:

  1. Individuare ogni giorno potenziali clienti alla ricerca di consigli sull’hotel da prenotare.
    Una volta che avete il vostro account Twitter potrete iniziare a intessere relazioni, ad esempio con chi sta per passare le sue vacanze nella vostra città . Andate sulla funzione di ricerca a destra della vostra pagina e inserite il nome della vostra città  seguito da hotel/hotels (ad es: Florence hotel o Firenze Hotel). Tra i risultati potreste trovare persone alla ricerca di un albergo dove soggiornare e a cui inviare un messaggio. Così facendo è molto probabile che, se anche non prenoteranno, divengano vostri followers.

 

  1. Non twittate solo promozioni, saranno recepite come spam!
    Quando trovate persone che cercano un hotel, evitate di rispondere loro solo con un messaggio promozionale del tipo: Florence in Italy hotel deals discount rates for hotels in Italy www.xxx.com. La maggior parte degli utenti recepisce infatti questi messaggi come spam, una trappola per turisti magari.

Meglio qualcosa di meno aggressivo e più personale, ad esempio:
I’ve got a nice hotel in the centre of Florence. Come and visit me at www.xxx.it.
Lo stesso vale per i messaggi che invierete ai vostri Followers giornalmente.
Un messaggio del tipo Goodmorning! Sun shines over Florence today. We got good deals 4 your holiday www.xxx.it renderà  la vostra proposta sicuramente più simpatica ed attraente.
PS: non dimenticate mai di inserire nel messaggio il link diretto al vostro sito ufficiale in versione inglese, è la forma di promozione migliore che avete a disposizione per favorire le prenotazioni dirette!

  1. Tenete d’occhio Twihotels:
    con questa applicazione gli utenti possono inserire le date di soggiorno, la destinazione e il numero di stelle dell’hotel che stanno cercando e automaticamente la ricerca viene diffusa su Twitter.

Diventando follower di Twihotels potrete ricevere post come questo:

TwiHotel (via @carniani63) I am looking for a 3 Star #hotel at #Florence, #Italy from Aug 23, 2009 to Aug 24, 2009. Rooms required: 1

In questo modo potrete controllare se avete camere libere e proporvi al potenziale cliente.

Fonte: booking blog, 21 Settembre 2009
 
 
 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Recent Posts