Tutte le Dolomiti in un chip.

Pasqua sugli sci, ultimo appuntamento stagionale (quasi) per gli appassionati.
Si scierà  ovunque anche dopo, fino a metà  aprile, ma in molte zone dell’arco alpino l’inverno è stato avaro di nevicate abbondanti, ma le basse temperature hanno permesso, fino ai primi di marzo, di tenere in funzione i cannoni sparaneve garantendo così piste perfette.

Le grandi nevicate si sono verificate soprattutto nel CentroSud, dove hanno creato emergenze ma anche permesso alle località  appenniniche di contare su un manto nevoso consistente.
Il dolomiti superski si è dotato di uno skipass tecnologico.
Sciare in totale libertà  e con accesso più veloce agli impianti delle 12 valli del Dolomiti Superski. E’ possibile grazie alle tecnologie applicate al nuovo sistema di ticketing. Studiato da Oracle e realizzato da Dolomiti Superski in collaborazione con CAP ed Axess, il sistema si basa su una tessera innovativa, acquistabile anche via Internet, che permette un’ulteriore riduzione dei tempi di attesa agli impianti. Gli sciatori ricevono delle card dotate di RFID (Identificazione a Radio Frequenza) per le diverse tipologie di skipass, dai giornalieri agli stagionali. Qual è il vantaggio principale? Che non si deve più far “passare” il biglietto nel lettore alla partenza degli impianti, nè manipolare lo skipass. La nuova card è stata introdotta da Superski in tutto il suo sistema (12 valli dolomitiche, 463 impianti gestiti da 138 diverse società , e circa 280 casse, per un totale annuo di 4 milioni di skipass venduti ed oltre 150 milioni di passaggi). Il collegamento del sistema di ticketing è realizzato con trasmissione dati via Gsm, Gprs, Isdn, Adsl o linea telefonica analogica e prevede la possibilità  di utilizzare punti di connessione come ponte per i punti non coperti. I dati catturati al passaggio di ogni skipass vengono inviati dai sistemi locali direttamente al Data Center Oracle, che contuiene tutte le informazioni generate sulle piste.
ll collegamento in rete degli impianti consente anche importanti evoluzioni per la sicurezza e la comodità  dello sciatore: la possibilità  di blocco di uno skipass, a seguito di furto o di smarrimento, nonchè di ricaricare la card durante il passaggio per un impianto a seguito di un acquisto effettuato via Internet. In fase di studio anche la possibilità  futura di associare agli skipass informazioni di tipo biometrico, dattiloscopico, geometria facciale, rilevamento vocale.

FONTE: Corriere della Sera, 25 Marzo 2005
 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Recent Posts