TrustYou: dai comparatori di prezzi, ai comparatori di recensioni

Mentre aumentano l’influenza e il peso delle recensioni degli hotel on-line, nascono nuovi servizi, che rendono più semplice all’utente captare il sentiment intorno ad una struttura, senza dover andare ogni volta a scovare le recensioni su mille siti diversi, con l’unica conseguenza di confondersi le idee.
D’altronde questo trend riflette perfettamente il cambiamento in atto nel processo di prenotazione dell’utente medio: sempre più spesso l’utente, invece di ricercare un hotel in base alle stelle o al prezzo, ricerca le strutture in base alla brand reputation.
Su questa scia è nato TrustYou, motore di ricerca che compara ed aggrega le recensioni di ogni hotel provenienti da TripAdvisor, Venere, Booking, IgoUgo, Holidaycheck, Hotels.com e molti altri, e che allo stesso tempo permette di prenotare tramite OTA.
La tecnologia semantica applicata alle recensioni
Come ricorderete già Trivago ha lanciato un’analoga iniziativa, realizzando un aggregatore di recensioni online, che riunisce i punteggi non solo di Trivago, ma anche degli altri siti di recensioni turistiche e delle maggiori OTA, e che attribuisce all’hotel un punteggio unico assoluto sulla base di tutte le recensioni pubblicate on-line.
Quello che però distingue Trustyou, fondato nel 2008 ma emerso solo di recente, è che si tratta di un semantic search engine, un motore di ricerca che analizza le singole parole e la positività o negatività  dei contenuti di ogni recensione on-line, permettendo di fare ricerche più raffinate. Le opinioni sono estratte a seconda delle necessità e pubblicate sulla base di una scala di sentiment (molto positiva, positiva, neutra, negativa, molto negativa).
Il sito è stato creato da esperti dell’ambito search engine, in collaborazione con il Center for Information and Language Processing dell’Università Ludwig Maximilians University di Monaco.
Personalmente ho testato varie ricerche e non sempre i risultati sono stati precisi: ad esempio cercando Hotel Florence with pool al terzo risultato compariva un hotel senza piscina. Il sistema sembra invece funzionare meglio per ricerche più generiche (vedi esempio: florence design hotel).
TrustYou Analytics: quanto contano le recensioni per gli hotel
Evidentemente ai creatori di TrustYou non è sfuggito quanto sia importante per l’albergatore tenere sotto controllo la propria brand reputation, tanto che ha messo a disposizione un servizio chiamato Business Analytics per hotel indipendenti e catene alberghiere.
Il servizio permette di svolgere varie attività, come il monitoraggio delle recensioni sui vari canali e il buzz sui social network, in modo da poter scoprire i punti di debolezza dell’hotel agli occhi dell’utente e intervenire immediatamente sulle recensioni negative. L’Analytics può essere provato gratuitamente per 14 giorni, peccato che non sia scritto da nessuna parte quanto costa.

Resta il fatto che non è più possibile per l’hotel oggi rimanere indifferenti di fronte alle proprie recensioni in Rete, perché la reputazione, accanto al prezzo, è ormai il fattore discriminante principale nella prenotazione dell’hotel. E se vi curate dei prezzi, come non curarvi della brand reputation?!

Fonte: 20 luglio 2010 BookingBlog

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Recent Posts