Booking: il sito di Trentino spa fa flop

Basti dire che nel 2009 (dicembre escluso) le prenotazioni on line sono state solo 3245, per un volume d’affari di circa 1 milione e 418 mila euro. Ed è stato l’anno in cui le cose sono andate meglio, visto che nel 2008 hanno prenotato le vacanze tramite il sito di Trentino Spa solo in 2068 e nel 2007 addirittura le prenotazioni sono state solo 1522 per un volume d’affari di 706 mila euro.
I dati sono contenuti nella risposta a un’interrogazione del consigliere provinciale Giuseppe Filippin (Lega nord), che chiedeva informazioni sui costi del portale attuale di Trentino spa, rinnovato l’anno scorso, e del precedente.
Nel commentare i magri risultati delle prenotazioni on line, l’assessore provinciale al turismo, nonché presidente di Trentino spa, Tiziano Mellarini, scrive: “Non risultano particolarmente rappresentativi il numero delle prenotazioni on line ed il relativo volume d’affari generato, in quanto, specialmente per il mercato italiano, il cliente utilizza sì massicciamente internet per verificare “location” e disponibilità, ma la prenotazione effettiva viene concretizzata attraverso il contatto diretto con la struttura ricettiva“.
Eppure, nonostante questa convinzione, Trentino Spa continua a investire nel sito e anche nel servizio di prenotazione. Basti dire che nel dicembre 2009 la Provincia ha acquistato, mediante Informatica Trentina, il nuovo servizio di booking (prenotazione), che è stato avviato a dicembre 2009.
Il servizio è stato aggiudicato alla Rti Pmi srl – Feratel Ag, con sede a Riva del Garda, con un contratto della durata di 36 mesi, per un costo annulale di 145.000 euro più IVA.

Fonte: L’Adige, 21 aprile 2010

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Recent Posts