Guadagnare con i Travel Blog

Ebbene si, su Internet si può guadagnare con qualsiasi cosa se gestita con intelligenza: oggi portiamo l’esperienza dei travel bloggers. Come sfruttare il proprio blog di viaggio ottimizzando spazi e visibilità?
Si può guadagnare anche tramite quello, con delle piccole “aggiunte visive e pubblicitarie” e idee per lanciarlo nel web. Addirittura negli Stati Uniti c’è chi ne ha fatto una professione. Un traguardo non indifferente per gli amanti dei viaggi che al pensiero di poter viaggiare come professione firmerebbero uno di quei famosi contratti con il diavolo. Un po’ come quando da piccoli guardando “Turisti per caso”, il noto programma tv, si sperava di fare il lavoro di Susy e Patrizio “da grande”, i viaggiatori di lavoro! Con il potere della rete tutto è possibile… basta seguire alcune idee rubate di qua e di là ad altri bloggers!

  • Visual and text advertising: la prima tattica che elenchiamo, è la più intuitiva e forse banale e consiste nell’ospitare sul proprio sito dei banner pubblicitari (da cui si può guadagnare sia per tempo di esposizione che per click sugli stessi o azioni effettuate), o link sponsorizzati. Foxnomad, ad esempio, ne ha un discreto assortimento!

  • Email marketing: se non ce l’hai ancora, una newsletter è essenziale per il tuo blog, di modo da poter aggiornare costantemente i tuoi fan. Questa può contenere gli stessi o altri banner pubblicitari, inoltre si possono inviare spam a chi ha autorizzato l’invio di pubblicità da parte di terzi
  • Pubbliredazionale, ossia un post a pagamento fatto in maniera abbastanza trasparente. Consiste in un articolo pubblicitario redatto come fosse uno tra gli altri post del blog. GoBackPacking fa pagare un articolo del genere 500 dollari (per 600 parole massimo e una settimana di permanenza in home page) mentre BeersandBeans vende visibilità sui social network.
  • Blog trips: quasi come Susy e Patrizio, se si è molto bravi e seguiti capita che si venga chiamati per fare dei viaggi stampa o dedicati al mondo dei blogger, si viaggi quindi in cambio della narrazione dell’esperienza trascorsa. Abbiamo parlato qualche articolo fa della nostra ex collaboratrice, che è ora in Australia facendo proprio uno di questi viaggi con Italian Dreamtime. Un altro modo di fare questi blog trip, è quello di proporsi anche per interviste a pagamento come AdventurousKate.
  • E-commerce: NomadicMatt vende i suoi libri, FoxNomad vende gli ebook di viaggi che recensisce. Inoltre, l’e-commerce, si può fare affiliandosi ad altri siti, che vendono prodotti inerenti al blog, e guadagnando in proporzione alle vendite derivanti dal proprio link. Su DeliciousBaby, un blog che tratta di viaggi con bambini, c’è una parte appositamente dedicata a prodotti di Amazon per bambini e famiglie. Un’altra idea sono offerte di viaggio o di pacchetti vacanza con guadagno a commissione.
  • Guide all’acquisto: si può anche usare la tecnica della pubblicazione di guide all’acquisto, che sostanzialmente fungono da e-commerce velato. Chiaramente per ogni articolo recensito c’è un link che porta al sito dove si può acquistare il prodotto e il blogger guadagna in base a quanti click del suo link portano l’acquisto sino alla fine.
  • Consulenza aziendale / Formazione: Soprattutto quando si ha ormai raggiunto una certa fama, si può permettersi di cominciare a offrire consulenza per social media, per la SEO, per giornali come editorialista. Se si raggiungono risultati eccellenti non ci si stupisca che si possa fare formazione in marketing e promozione online.
  • Giornalismo / Public Speaking: sempre una volta guadagnati ampi riconoscimenti, si può scrivere per giornali o riviste del settore, fare servizi fotografici o essere pagati per fare interventi di public speaking.
  • Organizzazione di eventi rivolti alla propria community: c’è chi organizza contest fotografici sponsorizzati, chi ha aperto una community di persone che si fanno l’anno sabbatico e che ogni anno si riuniscono in diversi luoghi e tante altre proposte. Le idee per organizzare eventi sponsorizzati possono spaziare in base alla fantasia e alla creatività individuale.
  • Consulente di viaggio / Ota: Come non pensare alla consulenza, essendo un viaggiatore si può fornire aiuto e consulenza data da una grande esperienza accumulata negli anni. Inoltre può succedere che venga richiesto il proprio sponsor su determinati pacchetti di viaggi solitari, o su veri e propri pacchetti turistici. Pian piano si può anche pensare di provare a sviluppare una Online Travel Agency, per ora nessuno lo fa ancora, ma il passo è breve.


Queste tecniche sono molto interessanti, ma attenzione, non solo per i blog di viaggi, le stesse tecniche possono essere usate su blog di altre categorie. Sono tecniche di marketing, che permettono di sfruttare a pieno regime la propria attività! Anche noi di Ideaturismo, società di consulenza e marketing di Trento, per conto del club di prodotto dedicato al benessere in Trentino Vita Nova, gestiamo Trentino Wellness Blog – un diario che racconta le profonde emozioni del benessere! Curiosa e scopri tutte le ultimissime news nel mondo del benessere!

Segui Ideaturismo, società  di consulenza e marketing, per conoscere i migliori modi per interfacciarti con i social e e con gli strumenti web per il turismo e non solo!

Fonte: ttgitalia.com

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Recent Posts