Salute e benessere: un business da 540 miliardi.

Tutti pazzi per il wellness.Salute e bellezza rappresentano un business del valore di 540 miliardi.Secondo un’indagine condotta da Bain & co. sono circa 300 milioni i consumatori nel mondo tra addetti ai lavori e semplici cultori del corpo e si dividono tra cosmetici, alimenti biologici, centri fitness e saloni di bellezza.
Un business da capogiro che ingloba un po’ di tutto.

Tra prodotti vari e servizi, l’alimentare è cresciuto del 20%, seguito da centri fitness e spa (15%), medicina alternativa (10%), attrezzatura fitness (9%), centri benessere (7%), prodotti per lo sport (6%), viaggi (4%) e cosmetica (3%).
Nella classifica mondiale, l’Italia si posiziona al quinto posto con circa 11 milioni di consumatori di prodotti e servizi di wellness (tasso di crescita dell’11% annuo).

La palma del Paese più “in forma” e attento alle novità  del settore va agli Stati Uniti che svettano con 48,1 milioni di clienti, seguiti da Cina (28), Giappone (24) e Germania (14,2).

Per mantenersi belli e in forma, gli italiani spendono all’anno circa 1.200 euro (con un tasso di crescita dell’11% all’anno dal 2000).

In totale, si tratta di un giro d’affari che nel nostro Paese ruota attorno ai 14 miliardi di euro (circa l’1% del Pil).

Ma chi sono gli amanti del benessere e del fitness? Hanno un’età  variabile tra i 25 e i 55 anni e un reddito medio-alto, sia maschi che femmine.
La segmentazione del mercato per categoria vede 8,908 miliardi di euro spesi in prodotti, 4,841 miliardi in servizi e solo 201 milioni in informazione.

Un business da capogiro che ingloba un po’ di tutto.

Per quanto riguarda i prodotti emergono tra tutti gli stili di vita (6.148 euro), seguiti dal fitness (1.407) e dal benessere (1.353).

Stessa cosa per i servizi, dove con 3.078 euro primeggiano gli stili di vita, seguiti con 946 milioni dal fitness e con 817 dal benessere.
La segmentazione per prodotto vede invece in testa l’alimentare al 56%, seguito dai cosmetici (16%), prodotti per lo sport (13%), medicina alternativa (7%), integratori (6%) e macchinari (2%).

La segmentazione per prodotto relativa ai servizi vede invece fitness club (46%), seguiti da viaggi (18%), terapie psicologiche (15%), spa (11%), centri benessere e beauty farm (4 e 6%).

FONTE: 17 Giugno 2005, Miaeconomia.it
 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Recent Posts