Rosso sui bilanci degli alberghi.

Il 2004 ha riservato pessime sorprese all’economia italiana sul fronte turistico ed ha sicuramente registrato un segno rosso sui bilanci di molti alberghi, come non accadeva da almeno 5 anni”.

è questo il commento a caldo di Bernabò Bocca, presidente della Federalberghi-Confturismo, alla lettura dei primi risultati a consuntivo elaborati dall’Osservatorio Turistico-Alberghiero della Federalberghi, che monitora un campione di circa 1.300 alberghi disseminati sull’intero territorio nazionale ed equamente distribuiti tra tutte le tipologie turistiche e le categorie, illustrati oggi a Genova nel corso della Conferenza Stampa di presentazione dell’edizione 2004 di Tecnhotel-Hospitality.

“Nel solo trimestre estivo – ha aggiunto Bocca- gli alberghi hanno registrato 2,5 milioni in meno di pernottamenti degli italiani e circa 2 milioni in meno di pernottamenti dei tedeschi, per una perdita di fatturato quantificabile in almeno 500 milioni di Euro solo per il comparto alberghiero”.

Se poi consideriamo che, stando a un recentissimo studio, della spesa compiuta dal turista solo il 30% è destinato all’albergo, è facile dedurre che a livello consolidato la flessione del giro economico determinato dai turisti italiani e tedeschi durante solo i mesi di giugno, luglio ed agosto è stimabile in 1,7 miliardi di euro”.

Nei consuntivi 2004 le tipologie alberghiere che hanno fatto segnare le perdite maggiori ci sono le località  marine con un -4,7% (-3,7% di italiani e -6,7% di stranieri), le città  d’affari con un -1,6% e le località  montane con circa l’1% in meno (interamente imputabile alla perdita del 5,1% di italiani).

FONTE: comunicato stampa

 

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Recent Posts