Osservatorio: calo vertiginoso presenze in Italia.

Negli alberghi italiani sono state registrate 225,9 milioni di presenze complessive nel 2004, e, rispetto al 2003, risulta una perdita di 2,8 milioni di presenze, pari all’1,2%.

E’ quanto emerge dall’Osservatorio Federalberghi, in cui viene rilevato che i clienti italiani hanno fatto registrare 131,8 milioni di presenze con una diminuzione del 2,4% rispetto al 2003, mentre i clienti stranieri, con 94,1 milioni di presenze, hanno fatto registrare un aumento di mezzo punto percentuale.

Nella prima metà  dell’anno la domanda italiana ha perso, nei confronti del 2003, il 2,2% e quella straniera il 3,3%; nel quadrimestre estivo la domanda complessiva ha perso il 2%.

Gli alberghi situati nelle località  montane, in quelle marine, nelle città  d’affari e nelle altre hanno registrato perdite di domanda complessiva (quelle marine il 4% e le città  d’affari il 3,6%); gli alberghi delle città  d’arte, delle località  lacuali e di quelle termali hanno registrato incrementi di domanda dal 5,5% delle località  termali al 2,7% di quelle lacuali e dell’1,2% delle città  d’arte.

Nel periodo giugno-dicembre degli ultimi cinque anni gli alberghi italiani hanno perso il 5,9% delle presenze di tutti i clienti stranieri, il 26,6% delle presenze di tedeschi, il 9,2% delle presenze di statunitensi, mentre hanno guadagnato il 20,3% delle presenze di giapponesi.

Dalle statistiche dell’Osservatorio 2004 Federalberghi si nota, in particolare, che i tedeschi sono arrivati a perdere il 3,6% d’importanza rispetto al 2000, anno nel quale avevano determinato il 32,5% della domanda straniera del periodo.

FONTE: TTG, 15 Febbraio 2005

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Recent Posts