Novità in materia igenico sanitaria

Novità in materia igienico sanitaria per gli operatori dell’industria alimentare

Le cose da sapere e sulle quali è necessario aggiornarsi per non incorrere in sanzioni

Gentile Albergatore / Ristoratore,

come certamente ha avuto modo di apprendere dalla stampa, negli ultimi anni si è assistito ad un’intensificazione dei controlli igienico sanitari nell’industria alimentare, a causa di recenti casi, per fortuna isolati e lontani dal nostro paese, di tossico infezioni, virus e contaminazioni alimentari.

Intensificazione dei controlli igienico sanitari

  • Influenza aviaria
  • BSE
  • ITX
  • Nuovi regolamenti comunitari in materia igienico sanitaria rivolti alla rintracciabilità degli alimenti e al controllo degli allergeni alimentari

Le saranno noti termini quali influenza aviaria, BSE (malattia della mucca pazza), ITX (isopropyl thioxanthone: sostanza per fissare l’inchiostro utilizzato nei contenitori tetra pak) e forse sa anche che il legislatore europeo ha emanato, a fronte di questi problemi alimentari, alcune direttive che hanno imposto l’adeguamento dei sistemi HACCP fino ad oggi adottati dall’industria alimentare. Il cosiddetto pacchetto igiene, che comprende i regolamenti europei 178/2003, 852/2004, 853/2004, 854/2004, impongono all’industria alimentare di operare affinché venga garantita la rintracciabilità di filiera alimentare e agli operatori una maggiore responsabilità primaria nella conservazione, movimentazione, produzione, somministrazione e vendita di alimenti. In sintesi le nuove norme obbligano l’applicazione di procedure di gestione dei pericoli basate sui principi HACCP.

I nuovi manuali di corretta prassi operativa devono essere basati sui principi HACCP, comprendere le nuove disposizioni comunitarie in tema di rintracciabilità degli alimenti e valutare i rischi di contaminazione degli alimenti, non più esclusivamente di natura batteriologica, ma di natura fisica, chimica e radioattiva.

I nuovi manuali inoltre devono contenere: indicazioni circa le modalità di riciclo dell’acqua, che non deve presentare rischi di contaminazione, e circa lo smaltimento rifiuti, che deve essere eseguito in maniera igienica e rispettosa dell’ambiente; procedure adeguate per controllare animali infestanti e per impedire agli animali domestici di accedere ai luoghi di lavoro, dove sono preparati, trattati o conservati alimenti; requisiti applicabili al confezionamento e all’imballaggio di prodotti alimentari e come trattamento termico per gli alimenti immessi sul mercato in contenitori ermeticamente chiusi.

Un capitolo molto importante che il Pacchetto igiene ha voluto trattare riguarda gli allergeni. Le nuove tecniche di diagnosi delle patologie umane hanno di recente permesso di scoprire le cause di diverse tipologie di allergie, molte delle quali si manifestano con il consumo di specifici alimenti. La direttiva 2003/89/CE definisce, tra gli altri, quali sono gli ingredienti che devono essere indicati in etichetta, anche se presenti in minime quantità, perché possibile causa di reazioni avverse per via di allergie e/o intolleranze alimentari.

Da queste poche informazioni risulta chiaro che l’adozione delle nuove normative sta rivoluzionando gli approcci nella gestione igienico sanitaria delle aziende alimentari, compresi i ristoranti annessi e non alle strutture ricettive, e rende velocemente obsoleta la documentazione di sistema HACCP elaborata in passato.

Pacchetto igiene

Nuovi regolamenti comunitari in materia igienico sanitaria rivolti:

  • alla rintracciabilità degli alimenti
  • alla corretta gestione dei rifiuti e del riciclo dell’acqua
  • al controllo degli animali infestanti
  • ai requisiti sul confezionamento degli alimenti
  • al controllo degli allergeni alimentari
Aggiornamento e redazione nuovi piani di autocontrollo igienico sanitario 

  • Verifica applicabilità vecchi piani HACCP
  • Consulenza per redazione nuovo piano HACCP e assistenza annuale per aggiornamento normativo

Ideaturismo, rete di consulenti ed esperti nel settore turistico alberghiero, appoggiata da UCTS, è oggi in grado di offrire un servizio consulenziale per valutare i vecchi piani HACCP e redigere i nuovi piani di Autocontrollo igienico sanitario, in conformità alle nuove disposizioni di legge.

I consulenti Ideaturismo sono a Sua completa disposizione, previo appuntamento, presso i nostri uffici, a valutare con Lei la migliore soluzione applicabile alla Sua azienda. È un’occasione imperdibile per adeguarsi alle nuove disposizioni in materia igienico sanitaria per la ristorazione e disporre dei corretti strumenti operativi conformi alle nuove norme comunitarie.

Ideaturismo, una consulenza a 360°!!!

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Recent Posts