Multi-Channel Funnels: tutti gli step che portano alla conversione

Ad oggi, gli strumenti che Google Analytics mette a disposizione per conoscere quali sono i canali che portano i clienti ai siti degli hotel permettono solo di conoscere l’ultima fonte che ha portato alla conversione (eccetto le AdWords e le campagne PPC). L’ultima fonte, però, non sempre è quella determinante e sarebbe importante e utile, anche per effettuare degli investimenti mirati, conoscere tutti gli steps che avvengono lungo il percorso e che portano il cliente a convertire.
Per chi non lo sapesse, la conversione è quell’aspetto del web marketing che riesce a valorizzare la visita di un potenziale cliente/utente in un sito internet trasformandolo in un cliente vero e proprio. In poche parole, la conversione consiste nell’insieme di azioni che un cliente effettua sul sito, richiedendo un preventivo, comprando on-line o iscrivendosi ad una newsletter.
Presto sarà possibile sapere dove la conversione ha origine e conoscere nel dettaglio tutto il percorso di provenienza dell’utente/cliente, grazie ai Multi Channel Funnels. Grazie a questo strumento, si potrà analizzare il ruolo di tutti i canali in maniera separata individuando:

  • dove sono i punti critici di tutta la catena;
  • quali sono i canali di marketing che hanno avuto successo e che portano il cliente all’acquisto.
  • quali sono le combinazioni di fonti di traffico più diffuse e quali quelle più performanti.

Le novità introdotte dai Multi Channel Funnels consentono a Google Analytics di raggiungere nuovi ambiti di intervento. L’aggiunta di questa nuova serie di report consentirà infatti di orientare gli investimenti in maniera più precisa, concentrandosi solo su determinate attività.

Fonte: Informazioni da www.bookingblog.com, 29 aprile 2011 & http://blog.webanalytics.it , 15 aprile 2011.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Recent Posts