Mobile Marketing: perché sta diventando sempre più importante?

Nell’anno appena trascorso gli smartphones ed i tablets hanno superato di gran lunga i PC come strumenti per accedere ad Internet. Questa tendenza ha riguardato tutti i paesi industrializzati, Italia compresa. Nel Regno Unito, il 63% dei possessori di un cellulare, possiede uno smartphone, mentre in Italia il 52%… ovvero 20 milioni di persone!

Il 16% degli utenti ha effettuato un acquisto a seguito di una campagna marketing ricevuta sul proprio smartphone; la pubblicità su mobile, infatti, ha risultati 5 volte superiori rispetto a quella online, in termini relativi a key metrics, brand favorability, awareness e propensione all’acquisto.

Nel prossimo futuro ci saranno altri oggetti comuni che avremmo con noi in mobilità: stiamo parlando degli occhiali con connessione a internet (Google Glass) ed orologi che ci permetteranno di leggere le mail e di rimanere costantemente aggiornati (Pebble). Gli elementi cardini su cui si basa il mobile sono un’alta propensione alla personalizzazione, un’alta interazione e non per ultima l’immediatezza assieme alla geolocalizzazione. I principali sistemi operativi che hanno riscontrato maggiore successo sono Apple iOS e Google Android che rappresentano il 90% del mercato globale. Le limitazioni che comporta il Web Mobile sono le dimensione dello schermo e la banda che ingloba quantità e velocità.


Di grande appeal nel settore mobile sono sicuramente le app: applicazioni vere e proprie installate sul device dell’utente, distribuite attraverso gli app store. Le app hanno raggiunto i 40 miliardi di download di cui 770.000 apps solo nell’App Store. Quest’ultime si suddividono in 3 categorie legate alle tecniche di sviluppo:

  • MOBILE APP NATIVE: installate direttamente dagli app store.
  • MOBILE WEB APPS: di fatto sono normali applicazioni web che permettono di simulare l’aspetto delle interfacce proprie di app native.
  • MOBILE APP CROSS PLATFORM: consente di essere più facilmente multi-platform, rendendo più semplice la replica di alcune app per device differenti.

Altro aspetto da non tralasciare dei dispositivi mobile è la geolocalizzazione. La geolocalizzazione permette di fornire la posizione ricevendo informazioni in base alla posizione stessa (geofencing). Alcuni esempi di servizi e social network sono Foursquare, Google Places e Groupon Now. Anche i QR Code sono strettamente legati al mondo del mobile. Quest’ultimi permettono un collegamento con il mondo fisico ad eventuali link coupon o payment. In futuro si svilupperà  l’NFC (Near Field Communication) ovvero il pagamento attraverso mobile con un semplice sensore! Si potranno scoprire informazioni aggiuntive su un prodotto puntando lo smartphone in un detrminato punto.

Noi di Idea Turismo poniamo molta attenzione alle nuove possibilità che si presentano sul mercato, in particolare alle occasioni ed alle opportunità che il mobile marketing offre!

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Recent Posts