Presentazione Mistery Guest Check “Vacanza a Fior d’Acqua”

Sono stati presentati ieri, presso la sede di Trentino S.p.A. in via Romagnosi a Trento, i risultati del Mistery Guest Check che Ideaturismo ha svolto per valutare l’andamento del progetto “Vacanze a Fior d’Acqua”. Davanti ad un pubblico composto dai rappresentanti dei cinque consorzi trentini e dai responsabili di progetto della Trentino S.p.a., lo staff di Ideaturismo ha mostrato quanto emerso in quattro mesi di lavoro, tra telefonate, indagini, mail test e mistery guest check in struttura.

L’indagine svolta nei mesi di giugno – settembre 2010, ha coinvolto i 5 consorzi turistici (Valle di Ledro, Valle dei Mocheni, Altopiano della Vigolana, Giudicarie Centrali e valle del Chiese), le 30 strutture ricettive che hanno aderito al progetto, le attività offerte nel pacchetto, la Dart Travel (agenzia incaricata della vendita del pacchetto) e il Trentino Booking Center.

Lo studio ha cercato di portare a galla i punti di forza e di debolezza di questo progetto, attraverso una scansione dettagliata di tutti gli aspetti che lo compongono.

Per prima cosa l’analisi ha avuto come obiettivo quello di cogliere la conoscenza del progetto “A Fior d’Acqua” da parte degli addetti dei consorzi e delle strutture ricettive aderenti. Ma non solo: attraverso il contatto diretto con gli operatori, è stato possibile valutare l’approccio degli stessi verso il potenziale cliente, individuando così i punti sui quali è opportuno intervenire per migliorare la qualità del servizio.

È stata valutata poi la prenotabilità del pacchetto, attraverso un’analisi ad hoc finalizzata a rilevare i canali migliori per la promo-commercializzazione del pacchetto. Un progetto che riguarda realtà piccole del Trentino, ma che hanno comunque tanto da offrire al turista. E forse proprio perché esulano da quelli che sono i tratti tipici delle valli maggiormente conosciute dai turisti, hanno la possibilità di raccontare quella parte di Trentino semplice, fatta di piccoli gesti, con tutte le sue peculiarità gastronomiche e paesaggistiche.
In ultima analisi, attraverso la partecipazione diretta di un nostro mistery al pacchetto week end “A Fior d’Acqua”, è stato poi possibile valutare l’efficacia organizzativa delle attività proposte, elemento determinante per il successo del pacchetto vacanza.

Dall’incontro sono emersi tanti spunti di riflessione su cui consorzi, Trentino S.p.a. e operatori turistici dovranno lavorare per migliorare la qualità del prodotto e del servizio offerto.

La capacità critica ed il controllo costante dei risultati ottenuti da nuovi progetti, è certamente un primo passo verso la crescita dell’iniziativa stessa. L’importante è che poi le parole non rimangano nell’aria, ma trovino un impiego concreto nelle attività strategiche di promozione.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Recent Posts