Il ritorno ai profitti dell’industria alberghiera.

Secondo quanto si legge sul Wall Street Journal, i profitti dell’industria alberghiera statunitense dovrebbero crescere quest’anno del 30 per cento e l’anno prossimo del 25 per cento, soprattutto a causa dell’aumento delle tariffe.

 

Il quotidiano finanziario newyorchese riporta infatti uno studio della società  di consulenza aziendale Pricewaterhouse Coopers, la cui pubblicazione e’ attesa per oggi.

Secondo le stime, gli utili del settore dovrebbero arrivare a 16,6 miliardi di dollari nel 2004 e a 20,8 nel 2005, contro i 12,8 del 2003.

In particolare, i cittadini statunitensi di età  compresa tra i 24 e i 39 anni hanno superato, nella spesa pro capite in viaggi, la generazione dei loro genitori.

 

Gli alberghi, dunque, saranno sempre più pieni, con una media di stanze occupate del 61,1 per cento quest’anno che salirà  al 62,9 per cento l’anno prossimo: previsioni talmente incoraggianti che alcune grandi catene, come Kerzner international, hanno annullato spot e inserzioni sui media Usa.

FONTE: TTG, 9 Dicembre 2004

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Recent Posts