I rischi dell’idolatria digitale: dibattito sui social network

Dopo aver aiutato la figlia tredicenne ad iscriversi a Facebook ed aver costatato con orrore che in poche ore la ragazzina aveva già collezionato 171 amici, Bill Keller, editorialista del New York Times, ha scritto un corsivo di fuoco su uno dei quotidiani più autorevoli del mondo, oltre che tra i più letti on-line.

L’articolo, intitolato “La trappola di Twitter”, esprime tutte le perplessità dell’autore sull’utilizzo dei social network, fino alla sconsolata considerazione : “Ora mi sento come se avessi passato alla mia bambina una pipetta di vetro per fumare metanfetamine”.

Il tema è molto discusso dato l’impatto crescente delle nuove tecnologie digitali sui minori: una ricerca svolta nel Regno Unito e pubblicata dal Daily Mail, ha messo in luce che il 43% dei dodicenni britannici ha un profilo su Facebook.

Per Keller il rischio di soccombere a quella che definisce “idolatria digitale” è il non considerare che l’innovazione porta sempre con sé un prezzo. Un prezzo che pagano tutti, adulti e ragazzi, spesso senza rendersene conto.

In particolare pensiamo all’illusione di poter comunicare ed intrattenere relazioni sociali solo nel mondo virtuale, esorcizzando la grande paura di rimanere soli con una sorta di “esibizionismo planetario”, che spinge ad esempio a riversare nella rete immagini della propria vita quotidiana e di quella dei propri figli.

Anche uno dei più grandi pensatori dei nostri tempi, il sociologo Zygmunt Bauman, ospite a Padova della rassegna Segnavie, ha parlato di come la tecnologia influenzi il nostro modo di vivere le amicizie e di combattere la solitudine.

Il teorico della “modernità liquida” non ha esitato a mettere in guardia sulla profonda differenza, spesso fraintesa, tra comunità e network, oltre che sul rischio di frammentazione che corrono le nostre identità, se espresse unicamente attraverso lo specchio digitale.

Fonte: MyMarketing.net

Per leggere l’articolo di Bill Keller in lingua originale clicca qui

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Recent Posts