Google transit: pianifica le nostre vacanze…

Google ha iniziato ad integrare in modo più esteso le funzionalità del suo servizio/progetto Google Transit Trip Planner, che consente di pianificare i propri spostamenti tramite trasporto pubblico, nei suoi software e servizi di cartografia satellitare, Google Maps e Google Earth.

Il colosso della ricerca aveva lanciato il primo prototipo beta di Google Transit su Google Labs a dicembre 2005, un progetto nato nell’ambito dell’iniziativa “20 percent time”, ovvero la particolare opportunità che Google lascia ai propri ingegneri di utilizzare parte del proprio tempo per sviluppare progetti propri.

Con Google Transit gli utenti possono facilmente pianificare e programmare spostamenti e itinerari sulla rete dei trasporti pubblici locali. Semplicemente indicando orario e luogo di partenza e destinazione, l’utente può visualizzare nell’interfaccia Google Maps quali mezzi è necessario prendere, il tempo richiesto dallo spostamento e il totale delle spese di trasporto. Inoltre viene indicato anche il costo del medesimo spostamento, se compiuto in automobile.

Attualmente disponibile per varie aree metropolitane in US ed Europa, e per la maggior parte della rete aerea e ferroviaria del Giappone, il servizio è stato da qualche tempo anche parzialmente integrato in Google Earth, tramite il sotto-livello Trasporti -> Trasporti.

Attivando questo livello e visitando una delle città supportate da Google Transit (come San Diego, Seattle, Austin, Pittsburgh, Portland, Honolulu, etc.), è possibile visualizzare direttamente nel popolare clienti di cartografia satellitare i percorsi dei mezzi pubblici. I link nelle descrizioni delle fermate portano al sito web di riferimento per i trasporti pubblici della città indicata e al servizio Google Transit.

Contestualmente, secondo quanto riportato sul blog ufficiale Google LatLong, ora, in base ai dati disponibili per un determinato sistema di pubblico trasporto, Google Maps mostra anche, per le città  supportate, gli orari di partenza successivi, le linee che vengono servite da una specifica stazione e/o un link all’agenzia di viaggio, per ricevere maggiori dettagli. Per accedere a tutte queste informazioni basta cliccare sulle piccole icone a forma di autobus o tram (esempio: Zurigo in Svizzera).

È inoltre possibile cercare direttamente le stazioni di interesse (esempio: “59th St – Columbus Circle Station, New York”). In Google Maps sembra tuttavia mancare attualmente il link diretto al Trip Planner di Google Transit. La funzione Trip Planner rimane disponibile come servizio separato. Google ha annunciato che presto estenderà ulteriormente la copertura del servizio.

Da Google LatLong: “Le nostre informazioni sui trasporti provengono da diverse fonti, tra cui agenzie di viaggi, aziende di geo data, siti web e mappe. Se siete interessate ad avere disponibili questi dati per la vostra città, indirizzate la vostra agenzia di viaggio a questo sito web, dove è possibile avere maggiori informazioni su come aggiornare i propri dati relativi ai trasporti”.

Fonte: webmasterpoint, 11 Giugno 2007

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Recent Posts