Cosa è il feng shui.

Feng (vento) Shui (acqua).Obbiettivo: Assicurare una vita piena d’armonia e prosperità , partendo dall’ambiente in cui si vive sia che si tratti di villa o casa o appartamento.

Fondamenti:
Il Feng Shui, come arte del vivere in armonia, rientra nella visione duale tipica della cultura cinese, che già  in occidente conosciamo tramite il simbolo di Yin e Yang; il Feng Shui vuole favorire l’ingresso e la libera circolazione nell’ambiente in cui viviamo di una forza naturale, conosciuta con il nome di “soffio vitale”, denominata dai cinesi Chi, neutralizzando così ogni influsso della forza nociva, denominata dai cinesi Sha. Il Chi, si muove per linee ondulate, mentre Sha si sviluppa per linee rette.
Esperti di quest’arte sono i Xiangsheng, che forniscono consigli sull’ubicazione ideale di una nuova casa, sull’orientamento di un edificio e d’ogni suo singolo ambiente, dall’ingresso alla camera da letto, dallo studio al garage, sulla disposizione degli elementi d’arredo e oggetti fino alla scelta dei colori più appropriati.
Fattori d’influenza della casa:
Il fattore Chi: Il soffio vitale Chi viene distinto in Sheng Chi (Chi vitale/Yang) e Ssu Chi (Chi inerte/Yin); la casa deve godere dell’influsso del Chi vitale, quindi delle parti del giorno e le stagioni in cui esso è presente: tra mezzanotte e mezzogiorno, i punti cardinali sud ed est, le stagioni della primavera e dell’estate.Secondo tale fattore chi deve costruire una casa è bene che sia esposta a sud, mentre avrà  colline e montagne disposte a nord, ad est, dove vi sarà  una collina più alta (il drago), ad ovest una collina più bassa (la tigre bianca).
L’orientamento della posizione: Quando si deve decidere la direzione verso cui una casa dovrebbe essere orientata per ottenere il miglior effetto del Chi vitale, viene consigliato il sud. Per ricercare questa posizione i cinesi hanno inventato una bussola orientata a sud, chiamata Luopan. Su questa venne sviluppato un diagramma ricco di simboli, che, se si usa una bussola magnetica, deve essere ruotato.
I cinque elementi: Punto focale del Feng Shui è la struttura di relazioni e simboli che partono dai cinque elementi: il LEGNO; il FUOCO; la TERRA, il METALLO e l’ACQUA. A ciascun elemento viene associato un livello di Yin o Yang, un numero, una direzione, un colore, una stagione, un tempo, un fattore climatico e un pianeta. Tra questi elementi vi è un rapporto di generazione o distruzione, la cui conoscenza è fondamentale per operare delle scelte in quest’arte. L’ordine di generazione è il seguente: il LEGNO brucia creando il FUOCO che lascia la TERRA da cui proviene il METALLO che è fluido come l’ACQUA che fa crescere il LEGNO.L’ordine di distruzione ha il seguente ciclo: il FUOCO che fonde il METALLO che taglia il LEGNO che sottrae bontà  alla TERRA che inquina l’ACQUA che spegne il FUOCO.
Il potere dell’acqua: I corsi d’acqua, perlopiù tortuosi o comunque dall’andamento ondeggiante sono considerati conduttori di Chi, mentre corsi d’acqua rettilinei o dai cambi di direzione bruschi disperdono il Chi: Stagni e laghetti sono degli ottimi accumulatori di Chi.Per i cinesi è importante anche la direzione in cui l’acqua scorre rispetto alla casa: meglio che provenga da est o da ovest e giri attorno alla casa disegnando curve dolci.Altro fattore importante è il vento, anch’egli conduttore di Chi, soprattutto se provenienti da sud o da est, verso cui la casa si deve aprire.
La casa e i cinque elementi
Ogni forma dell’abitazione viene associata ad uno dei cinque elementi: Il FUOCO è simbolo di complessi residenziali, tetti spioventi; il LEGNO è simbolo d’appartamenti, grattacieli; la TERRA rappresenta le grandi proprietà , tetti piani; il METALLO rappresenta anch’esso le grandi proprietà , tetti a cupola; l’ACQUA è simbolo di villette singole, strutture irregolari.
L’ordine di distruzione aiuta ad individuare i fattori di disturbo dell’abitazione; introducendo “l’Elemento di Controllo”, cioè quell’elemento che può “distruggere” l’elemento dannoso o “rigenerare” quello in pericolo, il Feng Shui ristabilisce l’armonia e l’equilibrio cercato.Un esempio: se una proprietà  ACQUA come una villetta singola è minacciata in un ambiente TERRA, allora l’introduzione di un elemento di controllo METALLO genererà  ACQUA, mentre l’uso di LEGNO distruggerà  la TERRA.è possibile che la casa sia minacciata da più di un elemento, in questo caso si dovranno usare sia elementi di generazione che di distruzione.
Di seguito riportiamo esempi d’oggetti che possono risolvere queste difficoltà  collocandoli sulla finestra di un appartamento:
FUOCO e LEGNO: incenso.
FUOCO e TERRA: lampada ad olio.
FUOCO e METALLO: candelabro rosso.
FUOCO e ACQUA: vaso di vetro a forma piramidale.
LEGNO e TERRA: fiori secchi in vaso.
LEGNO e METALLO: coltello o spada dal manico di legno.
LEGNO e ACQUA: canna di bambù decorativa.
TERRA e METALLO: ornamento d’oro e d’ottone.
TERRA e ACQUA: esposizione di ciottoli marini.
METALLO e ACQUA: quadro di una scena d’acqua con la cornice di metallo.
Localizzazione ideale
Casa su pendio rivolto a sud, protetta da colline disposte a ferro di cavallo, con quelle disposte ad est più prominenti rispetto a quelle disposte ad ovest.Se il terreno è pianeggiante si può provvedere all’innalzamento di una muraglia ondulata o alla piantagione di file d’alberi a nord, ad una distanza tale da permettere di far entrare luce nella casa.
Localizzazione urbana
Per aiutare a scegliere una giusta localizzazione per la casa da abitare in ambito urbano gli Xiangsheng ricorrono al Luopan e alle tavole d’orientazione. Queste tabelle, partendo dal sesso della persona e dall’anno di nascita, consigliano l’orientamento che dovrà  avere la casa e i suoi ambienti interni: la camera da letto e la zona giorno verso questa direzione, la cucina e il bagno lontano da questa, l’ingresso è bene che sia rivolto a sud.
Gli elementi che possono arrecare disturbo in una proprietà  sono:- la forma a triangolo della proprietà , poichè gli angoli acuti attirano lo Sha (forza negativa), come sono negativi gli angoli acuti rivolti come frecce verso la proprietà , un esempio può essere un angolo di un palazzo rivolto verso la nostra casa. Il presupposto di quest’enunciato va trovata nel credere che ciò che è retto o spigoloso, allontanano il Cha, mentre tutto ciò che ondulato lo avvicina;

  • la proprietà  collocata in fondo ad un vicolo cieco o strada chiusa, o rivolta verso un incrocio a T: in tal caso alla finestra vanno collocate delle piante sempreverdi o dei campanelli.
  • un grosso albero disposto in asse con l’ingresso della casa, secondo i cinesi, porterebbe sfortuna;
  • vialetto d’accesso rettilineo che porta direttamente alla porta d’ingresso;
  • ogni ostruzione che si trovi davanti alla porta d’ingresso: pali luce, monumenti, colonne, piloni, camini alti, cisterne.Sono invece fattori positivi:
  • elementi artificiali dagli angoli smussati;
  • la presenza d’elementi naturali dalle forme morbide: quindi rocce dalle forme ondulate, i vialetti d’accesso a serpentina, fiumi e ruscelli dal percorso sinuoso.

Gli ambienti della casa:

La disposizione degli ambienti secondo il Feng Shui segue una logica ben precisa: favorire l’ingresso del Chi vitale, che attraverso un percorso sinuoso visita ogni ambiente della casa, per poi uscire, possibilmente da una seconda porta posta sul retro. Importante è la continuità  del flusso, evitando punti morti, dispersioni, influenze dello Sha. In questi casi l’uso di specchi, magari riflettenti paesaggi armoniosi esterni, sono la soluzione migliore.

Forma: Ogni stanza ha un orientamento ottimale, mentre il nord va evitato.La forma ideale è quella quadrata, o al limite rettangolare; mentre vanno evitate quelle irregolari perchè si possono creare punti morti, in tal caso la forma va regolarizzata collocando in maniera opportuna un armadio, o vetrinetta o cassettiera.I soffitti devono essere piani, e se contengono travi, al di sotto non vi devono essere letti o sedie. Sono preferite le case con muri portanti, a cui saranno addossati sedie e divani.
Finestre: Consigliate forme rettangolari o quadrate, mentre sono sconsigliate quelle a punta, perchè portano sfortuna; è bene che siano numerose, affinchè assicurino buona circolazione d’aria e illuminazione sufficiente; va evitata la luce troppo intensa, perchè conduttrice di Sha, in tal caso va schermata con tende. Il Feng Shui spesso consiglia di collocare sulle finestre elementi di controllo, di seguito riportiamo quelli più usuali:ACQUA: catino d’acqua o caraffa;METALLO: sculture di ferro, soprammobili bianchi;LEGNO: piante da appartamento, decorazioni verdi;FUOCO: candele rosse, contenitore d’incenso;TERRA: vasi di pietra, statue gialle.
Colori: Il Feng Shui assegna ad ogni colore un simbolo, strettamente relazionato con l’attività  che si svolge nel singolo ambiente:ROSSO: felicità  e prosperità ;GIALLO: autorità  e allegria;VERDE: pace e longevità ;BLU: benedizione celeste;BIANCO: purezza.Gli esperti consigliano per:- stanze piccole e soffocanti, colori pastello;- stanze con vista particolarmente brutta, rosso e oro- stanza dall’aspetto povero, porta nera, purchè non sia a sud.Ciascuna persona possiede dei colori più congeniali, che è bene che siano i più usati nella propria casa: l’anno di nascita identifica un segno dell’oroscopo cinese, ogni segno possiede dei colori privilegiati. Esempio chi è nato nell’anno del cavallo, dovrà  scegliere elementi e ambienti con colore bianco, verde e rosso.
Arredo: pochi mobili favoriscono la libera circolazione del Chi, ed è bene che non siano disposti verso nord, in tal caso basta che siano leggermente spostati verso nord-est o verso nord-ovest.I quadri devono prediligere paesaggi con montagne e laghi, piante o animali, possibilmente collocati sempre in coppia e della stessa dimensione.
Oggetti: sono consigliati per una vita felice pendenti di cristallo, campanelli, gong, ventagli, spade, specchi, piante, candelabri e oggetti in ceramica.
Ambienti: Cancello d’ingresso: Non deve mai essere collocato in asse con la porta d’ingresso, e con apertura verso l’esterno.
Ingresso: disposto a sud, va preceduto da un sentiero sinuoso se è presente un giardino, la porta ha l’apertura verso l’interno per favorire l’entrata del Chi, mentre la porta, se presente, sul retro, avrà  apertura verso l’esterno.Per evitare influenze negative il Feng Shui consiglia dei ninnoli tintinnanti al vento appesi all’ingresso, o un quadro di una tigre.
Corridoio: Evitare ingresso rettilineo che conduce direttamente al retro della proprietà , poichè favorisce l’ingresso dello Sha e disperde velocemente il Chi. Una soluzione può essere quella di porre uno schermo divisorio o sistemare una piccola parete davanti alla porta d’ingresso.
Scala interna: non va posta davanti alla porta d’ingresso, in tal caso va schermata per esempio con una tenda; ideale è la collocazione sul retro, addossata ad una parete con ballatoio o pianerottolo intermedio. Punto cardinale ottimale: sud-est.
Sala da pranzo: la collocazione ideale è su un angolo della proprietà , possibilmente a sud con finestre rivolte ad est o ad ovest, mentre vanno evitati sala da pranzo e salotto collocati in un unico ambiente per tutta la lunghezza della casa, con finestre sulle pareti poste alle estremità  della stanza. Si può in questo caso interrompere il flusso negativo dividendo lo spazio con una libreria, o impianto stereo. Il tavolo ideale è rotondo, in quanto simbolo della benedizione celeste, ma se rettangolare è importante osservare una precisa disposizione per i commensali: il padre seduto a sud e la madre a nord, quindi alla sinistra del padre la figlia maggiore, mentre alla sinistra della madre il figlio maggiore e così via.Le sedie sono consigliate con comodi schienali.I colori consigliati per una sala da pranzo sono il giallo (allegria) e verde (contentezza).Gli specchi sono consigliati per allargare lo spazio dell’area pranzo.
Cucina: Il Feng Shui consiglia in primo luogo di non collocare la cucina vicino al bagno, per evitare l’inquinamento del Chi; qualora lo fossero, è sufficiente una parete in piastrelle di ceramica per attutire l’effetto negativo. Fondamentale è non collocare vicini elementi che si distruggono, in questo caso elettrodomestici che simboleggiano ACQUA e FUOCO. Il Fornello (FUOCO) va collocato a sud o ad est, evitando un angolo buio e poco aerato, e lontano dal Frigorifero e dal Lavello (ACQUA), che è bene che sia posto sotto una finestra con una bella vista. Qualora si trovassero vicini, allora si possono inserire delle mensole contenenti oggetti di porcellana o padelle di rame. Anche le posate (METALLO) devo essere collocate in luoghi dove il Chi possa facilmente raggiungerli.Il colore consigliato è il bianco (purezza).
Salotto: L’orientamento ideale è verso ovest, possibilmente con una bella vista, accanto alla camera da letto, o se si ha un appartamento duplex, sotto la camera da letto.La disposizione dell’arredamento deve fare attenzione a non rivolgere le sedute con lo schienale verso porte o finestre, nonchè disporre le sedie a punta in direzione della camera da letto. Va ricordato che le sedute devono essere sempre in numero pari.La TV non va collocata davanti ad una finestra.I colori consigliati sono il giallo (allegria) e bianco (purezza).Oggetti consigliati: una vasca per pesci rossi che sono il simbolo di buona fortuna.A tale proposito i cinesi credono anche che piante particolarmente resistenti a particolari condizioni climatiche come i cactus e i bambù portino fortuna.Per coloro che amano le carte da parati, oppure devono scegliere il disegno delle tende il Feng Shui consiglia una serie di simboli, perlopiù presi dal mondo vegetale e animali che possono portare prosperità  e fortuna.
Studio: l’orientazione ideale è verso ovest o verso est, l’importante che la luce raggiunga il piano di lavoro da sinistra; è importante quindi che vi sia una finestra che garantisca illuminazione sufficiente, buon’aerazione e una piacevole vista. Se la finestra non è collocata sulla sinistra si può ricorrere ad uno specchio che rifletta il paesaggio esterno.La scrivania deve essere di forma rettangolare e disposta contro il muro portante, mentre la singola sedia deve avere uno schienale alto. Appeso alle sue spalle, un quadro che rappresenti l’acqua, contribuirà  a creare un ambiente positivo. è importante lasciare libero nella stanza, un piccolo spazio per potersi ritirare dal lavoro, dedicando così tempo alla contemplazione. Il colore consigliato è il rosso (fortuna e fama).
Bagno: L’orientazione ideale è verso nord, importante che non sia contiguo all’ingresso principale e alla cucina, da cui va eventualmente separato da una parete di piastrelle in ceramica. Il Feng Shui sconsiglia il collegamento diretto camera da letto – bagno, per evitare inquinamenti del Chi sull’ambiente principale della casa. Se ciò non può essere evitato, si può ricorrere ad una schermatura come una tenda di perline. Il Chi benefico può essere richiamato nel bagno da dipinti che rappresentano alte montagne e fiumi lenti.Il colore consigliato è il blu (benedizione celeste).
Camera da letto: Poichè la camera da letto è considerata la stanza più importante della casa, qui ci si rigenera e si trascorre almeno un terzo della vita, l’orientazione assume una particolare importanza: l’ideale prevede la disposizione ad ovest, se ad occupare la camera sono delle persone adulte o anziane, ad est se sono giovani. Ma anche in questo caso l’animale simbolo dell’anno di nascita dell’occupante associa un’orientazione ideale, esempio il drago predilige est e sud-est, per cui il letto sarà  allineato secondo questa direzione, e non importa che sia disposto perpendicolarmente alla parete.I cinesi pongono particolare cura alla disposizione del letto, infatti non deve essere allineato alla finestra; è bene che sia addossato alla parete portante, ma non posto sotto un tetto inclinato o una trave, in fondo al letto non vi deve essere nessuno specchio, nonchè la porta della camera. è ben visto l’uso degli specchi, purchè non siano più di due, e quello della toeletta non sia posto di fronte alla finestra, per evitare l’ingresso di Sha. La camera da letto va comunque posizionata, o al piano superiore sopra il salotto, oppure adiacente alla parte centrale della casa.
Garage: Il Feng Shui dedica attenzione pure al garage, che è bene che sia disposto a nord, di forma quadrata e con porta che si apre verso l’esterno; il soffitto è preferibile che sia piano, qualora vi siano delle travi è importante che i piani di lavoro siano collocati parallelamente alla direzione delle travi.

Fonte: 20 Maggio 2005, i testi sono stati presi dal libro Feng Shui di Philippa Warning, casa editrice Meb-PD.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Recent Posts