Come fare la vostra Newsletter

Come fare la vostra Newsletter
Sono molte ancora le imprese che hanno un sito internet e non riescono a comprendere il vantaggio di avere una loro Newsletter. Che sia un mezzo straordinario è indubbio. Aumenta gli accessi, fa conoscere i gusti del proprio cliente, ci si può anche guadagnare nel vendere la pubblicità . Ma attenzione per avere successo è necessario chiarirsi le idee sugli obiettivi e contenuti.

Chi ha attivato sul web una Newsletter ne conosce bene i vantaggi. Il primo è quello di fidelizzare l’utente. Con l’invio periodico di una Newsletter si ha la possibilità  di farlo tornare con maggiore frequenza al proprio sito e in ogni caso di non farsi dimenticare. Il secondo è quello di capire gusti e tendenze attraverso il monitoraggio dei click. La conseguenza è un aumento di contatti che si trasformano spesso in vendite. Il terzo vantaggio è che con l’aumento delle iscrizioni la Newsletter attira inserzionisti a pagamento. Ma i vantaggi non finiscono qui. La Newsletter può essere un mezzo di scambio con altre complementari ed essere utilizzata per aumentare i click al proprio sito. E’ efficace inoltre per fare test sui propri servizi e prodotti e capirne così il gradimento. E poi non parliamo di costi. L’invio anche a migliaia di utenti si fa in qualche ora e la spesa è praticamente nulla. Insomma l’utilizzo che se ne può fare non ha limiti. Tuttavia affinchè una newsletter si trasformi in un mezzo efficace è necessario strutturarla bene. Per prima cosa i contenuti e qui lo vogliamo ricordare: la gente tende ad affezionarsi ai mezzi che forniscono informazioni utili. Perciò una buona informazione paga sempre sia essa di cronaca, di politica o di settore. Anche chi fa il ferramenta può fornire informazioni preziose. Bisogna però che il ferramenta abbia l’accortezza di capire che tipo di informazioni desidera ricevere dal suo potenziale utente. Notizie sul fai da te o segnalazione di nuovi prodotti? Disponibilità  di magazzino o segnalazione invece di offerte speciali?
Altro aspetto importante è quello del marketing. Chi ha pochi accessi al suo sito dovrà  attivarsi in rete alla ricerca di partnership o collaborazioni con altri siti. In relazione poi alla propria attività  si dovranno portare avanti iniziative per farla conoscere. E’ ovvio che tutto ciò non sarà  a beneficio solo della Newsletter ma del sito che inizierà  ad aumentare gli accessi.
Per finire c’è l’aspetto tecnico-organizzativo. Bisogna dotarsi di un software per l’invio della Newsletter che tenga traccia dei click e che mantenga aggiornato il database nella cancellazione e iscrizione degli utenti.
A chi è da poco sul web può sembrare un’impresa ardua tuttavia anche con un piccolo investimento di risorse si possono ottenere nel tempo dei risultati apprezzabili. Certamente se non si ha tempo e si vuole avere ritorni significativi rapidamente è consigliabile affidarsi ad una struttura esterna. Italia Imprese ad esempio è in grado di assistervi in ogni fase della realizzazione della vostra Newsletter affiancando dei servizi di promozione. Vi aiuta a redigere i contenuti. Ve li struttura graficamente sia in formato testo che in html. Vi sviluppa le strategie e formule di marketing per aumentare il numero degli iscritti. Vi fornisce il software per inviarla e monitorarne i click provenienti dagli utenti che la ricevono. Insomma un servizio chiavi in mano. Cosa volete di più?

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Recent Posts