Brand alla conquista della Grande Mela… in camioncino

L’ultima frontiera del marketing ha coinvolto in questi anni una delle attività più semplici, popolari e diffuse, nelle grandi città come nei piccoli centri: la ristorazione ambulante.

La rivoluzione del cibo da strada è cominciata a New York, quando alcuni operatori hanno cominciato a proporre gastronomia di alta qualità, al posto dei soliti panini e hot dog.

I Food Truck sono diventati in poco tempo così popolari, anche grazie al passaparola diffuso da Twitter e Facebook, che, oltre alla nascita di un’associazione di categoria, con lo scopo di facilitare l’ottenimento di permessi e adempimenti burocratici, al fenomeno è stato perfino dedicato un reality show.

Tutto questo movimento non poteva passare inosservato agli occhi delle grandi aziende, sempre alla ricerca di nuovi media per diffondere e rafforzare immagine e marca.

Ecco dunque le strade di Manhattan solcate da camioncini realizzati ad hoc, i cosiddetti Branded Food Truck, che partecipano alla ristorazione mobile di qualità con lo scopo di sfruttarne la carica innovativa.

In vista dell’estate 2011, che si prevede ricca di tali iniziative, i pionieri dei Branded Food Truck si sono affacciati sulla scena cittadina già questa primavera.

Ha cominciato Air France, che ha proposto le specialità del celebre chef Jöel Robuchon, con lo scopo di invogliare il pubblico a gustare piatti tipici della cucina francese anche durante un volo New York-Parigi.

La compagnia aerea è stata immediatamente seguita dal network History Channel, che ha lanciato la campagna per pubblicizzare la serie televisiva “Swamp People”, letteralmente “Gente di Palude”, ambientata in Louisiana. La promozione è stata affidata ad un camioncino-ristorante diretto dallo chef John Folse, che ha proposto un menù a base di tradizionali piatti del sud: anatra selvatica, cinghiale, fricassea di coniglio di palude.

Il tema del cibo è senza dubbio slegato dai prodotti che queste aziende cercano di promuovere sul mercato. Ma, come è tipico delle campagne che tendono ad influenzare la Brand Awareness, questa iniziativa punta a suscitare un interesse generale, a stimolare la curiosità di conoscere meglio una determinata realtà e tutto ciò che essa propone.

Attraverso i Branded Food Trucks, la gastronomia diventa quindi veicolo di un insieme di valori in cui la compagnia si riconosce e che vuole trasmettere alla comunità .

Ci aspettiamo che questa nuova forma di comunicare venga proposta anche nelle città europee e che non solo i responsabili dei grandi Brand commerciali, ma anche chi si occupa di Destination Marketing, ne colga il grande potenziale.

Fonte: Informazione da MyMarketing.net, 2 aprile 2011

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Recent Posts