Benessere, una vacanza per rinascere.

Alzi la mano chi non ha mai desiderato una vacanza in beauty farm, coccolato da massaggiatori esperti, seguito da dietologi attenti, viziato da cuochi raffinati  e allietato da un panorama mozzafiato.
Alla ricerca del benessere perduto.
Pare proprio questa l’ultima tendenza degli italiani in fatto di vacanza. E non solo.
Oltre 20 mila aziende in tutta Italia, 18  milioni di clienti ogni anno per un giro d’affari di 10 miliardi di euro. Sono questi i numeri del “benessere” in Italia secondo una recente ricerca dell’Aiceb (Associazione Italiana Centri Benessere). E nella nuova visione olistica dell’esistenza, nessuno è più disposto a rinunciare al binomio mens sana in corpore sano, si tratti di abbonamento in palestra,  massaggio rigenerante o corso di meditazione.
Pellegrini di una nuova fede, sincretica e multiculturale, i turisti di benessere viaggiano alla scoperta delle cattedrali del corpo, siano esse terme, hammam, beauty spa, agriturismi, banje, saune o onsen.
Luoghi magici in cui perpetuare rituali secolari e seppellire lo stress tra abluzioni e coccole. Logorati dal quotidiano ci sottoponiamo con gioia a trattamenti di ogni tipo: dall’ayurveda alla talassoterapia, dai massaggi lomi-lomi ai bagni di vapore. Purchè polisensoriali e con paesaggio ad hoc. Perchè le SPA (letteralmente Salus per Acquam- salute attraverso l’acqua)  che vanno per la maggiore, non hanno niente a che vedere con l’immagine vetusta di un termalismo curativo, luogo d’elezione di anziani afflitti dai malanni più vari.
Oggi si parla di  Benessere Termale, un trend in piena crescita (+ 8, 9%), secondo il recente Rapporto su sistema termale in Italia nel 2004, realizzato da Federterme-Confindustriacon la collaborazione di Mercury srle de Il Sole24 ore.
Emulo di star hollywoodiane e rocker nostrani, il pubblico delle nuove beauty farm è spesso giovane e in salute, intesa come cura, promozione e sviluppo del proprio aspetto fisico, estetico e psichico.
I centri benessere si sono diffusi ovunque sul territorio, in particolare presso alberghi, villaggi turistici e agriturismi. Dalla montagna al mare, passando per la campagna sono moltissime le possibilità  per chi decide di concedersi una settimana, o un week-end di relax. Senza dimenticare le destinazioni da favola nei luoghi più belli del mondo. E per non farsi mancare niente si può partire proprio dagli areoporti, come quello di Malpensa a Milano o il Leonardo da Vinci a Roma, entrambi dotati di beauty farm ad hoc per viaggiatori stressati da jet-lag o per ingannare la noia dell’attesa della partenza.
FONTE: il Corriere della Sera, Arianna Chieli, 22 marzo 2005
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Recent Posts