Azienda Senza Confini: Un nuovo modo di pensare il proprio business

Si è tenuto presso la sede Seac di Trento il convegno “Azienda Senza Confini” organizzato da Confcommercio Trentino e dedicato alle nuove tecnologie al servizio delle imprese. Sono stati più di 300 gli imprenditori che hanno partecipato all’incontro.

Tema cardine: Quale sarà  l’azienda del futuro? Un’azienda dinamica, senza vincoli di spazio e di tempo, che sia pronta a seguire e cavalcare il nuovo e costante cambiamento a livello tecnologico e fortemente votata all’internazionalizzazione.

Il dibattito è stato inaugurato dal discorso dal presidente di Confcommercio Trentino, Giovanni Bort, che si è soffermato su come gli imprenditori debbano comprendere il cambiamento nel modo di agire delle aziende: oggi, infatti, la competizione non è più limitata al nostro territorio, ma assume sempre più una valenza globale, gli orizzonti si sono ormai sensibilmente allargati e sono quindi cambiati i nostri competitors. In questa nuova fase di crescita che ci impone di ragionare ed agire diversamente rispetto al passato risulta indispensabile un approccio più diretto verso le nuove forme di comunicazione e commercializzazione.

Successivamente la parola è passata ai rappresentanti di Seac, società specializzata nella realizzazione di prodotti e servizi informatici, editoria e formazione in ambito fiscale, contabilità, paghe e redditi per le aziende, realtà di primo piano in Italia nello sviluppo di tecnologie web rivolte al mercato dell’E-Commerce.


Proprio su quest’ultimo e crescente mercato si è sviluppata la discussione. L’e-commerce è un fenomeno che tocca trasversalmente tutte le categorie, anche se in Italia il potenziale risulta ancora in gran parte inespresso, i dati parlano di una continua crescita degli acquisti on-line (+ 19%) da parte degli italiani e tutto lascia prevedere che in futuro farà sempre più parte della nostra quotidianità. E a livello mondiale? Sono circa 904 i milioni di persone che nel 2012 hanno acquistato on-line, una grande fetta proviene dal mercato asiatico (43,28%), mentre l’Europa si attesta attorno al 20%. Per ciò che riguarda i settori principali dove viene utilizzato l’ e-commerce, maggiori sono quelli riguardanti i servizi rispetto ai prodotti, anche se questi ultimi stanno prendendo sempre più piede. Spicca soprattutto il settore turistico che produce ben il 45% dell’e-commerce. Perché per un’azienda è utile avere un e-commerce? Innanzitutto perché è un commercio in continua crescita con molto spazio sul mercato, ci da un bacino di utenza eccezionale e supera barriere fisiche come il tempo e lo spazio. Non va poi dimenticato che richiede investimenti inferiori rispetto ad un negozio fisico e consente di acquisire funzionali informazioni sui nostri clienti.

La seconda parte del dibattito ha visto prendere la parola Lorenzo Nigro, account manager enterprise di Google, che ci ha illustrato come cambierà il futuro grazie ad internet e alle nuove tecnologie. Dai progetti sperimentali, come i “google glasses” o i palloni aerostatici che connetteranno ad internet anche le zone più impervie del pianeta, fino ai prodotti più comuni, come la posta, le app ed il motore di ricerca, Nigro ha dato le chiavi di lettura per una nuova dimensione del lavoro e della collaborazione aziendale: una dimensione che, molto probabilmente, sarà il futuro più o meno immediato per le nostre imprese.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Recent Posts