Aperitivo con shopping

Gattò – Milano

Ristorante con negozio o boutique con cucina? Il dubbio viene quando, arrivati in via Castel Morrone, si entra nel negozio di abbigliamento e accessori. Gattò si presenta così. E così spiega il sottotitolo: viaggi (all’inizio era anche agenzia turistica), robe, cucina. Solo che la cucina è nascosta, s’intravede appena, in fondo a un corridoio. È il regno di Valeria Martinetti, giovane chef, che, dopo una serie di esperienze all’estero, ha convinto la madre Lizzie a convertire in ristorante una parte dell’allora agenzia di viaggi. Accuratissima scelta delle materie prime (i nostri fornitori sono gli stessi dei ristoranti più griffati di Milano), per una cucina mediterranea moderna, con prepotenti sentori partenopei (la mamma è napoletana) e provenzali.

Come provenzali, d’ispirazione o provenienza, sono le robe in vendita nel negozio. L’estate promette originali griffe francesi, dagli abiti di Lilith (il negozio monomarca è a Parigi, a St-Germain), agli originali gioielli teatrali con perle in cartapesta, alle sciarpe e pareo firmati Khadi. E, ancora, panama originali e ceste provenzali da mercato, esposti insieme a libri sul gioco del burraco, di gran moda a Milano, e piatti di ceramica di Grottaglie. Con la bella stagione ci si può fermare nel dehors sulla strada, per un tè o un aperitivo. Un ultimo avviso: i cani sono benvenuti.
In Via Castel Morrone 10, tel. 02.70.00.68.70. Orari: 11-23, lun. 18,30-23 (chiuso dom.). Prezzi: pranzo 30 €, aperitivo da 4 €, piattini da 6 €.

11 Store – Milano

Fino a qualche giorno fa, in esposizione c’era una Porsche Targa, tutta d’oro, con accessori sempre in oro, firmati Bikkembergs. Adesso è la volta della nuova Alfa Romeo Spider. Ma, dal pianterreno al caveau, la scelta spazia fra abiti, accessori e gioielli, profumi e prodotti di bellezza, moto, auto, elettrodomestici, acque minerali rare e vini pregiati. Ecco 11 store, 900 mq su 3 livelli dedicati allo slow shopping, nel cuore di Milano. Ma anche un luogo aperto ad aperitivi e feste, dove si compra sorseggiando una flûte di champagne. Le nuove collezioni vanno dall’abbigliamento Fila Vintage ai capi in cashmere di Cucinelli, alle scarpe ecofriendly Lofu; dalla crema al siero di vipera di Cosmo alle borse della griffe londinese Pontine Paus, ai drink naturali, alle acque minerali griffate. Al piano interrato, 11 caveau è dedicato al benessere e al design: vasche jacuzzi e novità hi-tech. Dalle 18 apre 11 club room al primo piano, lounge bar esclusivo in total black, per aperitivi e after dinner, cui si accede attraverso una scala a chiocciola o in ascensore. I drink da non perdere? Lord Martin e la Caipiroska alla mela verde, entrambi con veri frullati di frutta. In Via Tocqueville 11, tel. 02.89.28.16.11. Orari: store e caveau 12-22 (chiuso dom.), club room 18-20. Prezzi: drink 10 €.

Marcopolo – Torino

Pezzi etnici di classe, con tocchi occidentali, e mobili anni Settanta affollano questo vasto spazio scenico, ricavato in un ex magazzino non lontano da Porta Palazzo, con bar e ristorante interno. Un’infilata di set, arredati con letti, sofà, pouf dai colori stravaganti, oggetti e complementi, prodotti artigianalmente in Oriente da designer italiani. Da personalizzare con installazioni luminose, bicchieri e accessori per la tavola di grande effetto, vetri della manifattura Vistosi di Murano, sete e tendaggi indiani confezionati nella sartoria interna. Un’area del locale si trasforma periodicamente in galleria d’arte o spazio polifunzionale per incontri, conferenze, lezioni tenute da esperti di interior design, mostre (due in maggio). Il bar all’ingresso offre una buona varietà di succhi, spremute, tè e caffè. Sino all’ora di pranzo, in cui propone menu light, piatti freddi, quiche e insalate. Il suo momento di gloria viene però all’ora dell’aperitivo, quando sciorina grandi buffet, con una buona scelta di drink. Un vero rito, nel contesto di questa via pedonale del Quadrilatero Romano, soprattutto in estate, quando da giugno apre il vasto dehors esterno, che, nei fine settimana, diviene una sosta abituale per torinesi e no, sino a sera. In Via Sant’Agostino 28, tel. 011.43.60.037. Orario: mar.-sab. 10-20. Da maggio e per tutta l’estate gio.-sab. 10-24. Prezzi: menu light 7-10 â‚€, aperitivo da 7 â‚€.

Liù – Torino
La prova di un abito o la scelta di un cappello si accompagnano familiarmente a tè, biscottini e torte fatte in casa. Dolci o salate, secondo l’ora del giorno. Le degustazioni di tè del Palais des Thès (anche in vendita) si alternano a feste private e incontri letterari. La piccola boutique, che affaccia l’ingresso minuscolo lungo uno dei cardini del Quadrilatero Romano, sembra piuttosto un appartamento privato, con boudoir, salottini, e un grazioso cortile interno (aperto da maggio). Zaira Corti, la giovane proprietaria, ne ha fatto un ritrovo raccolto, declinato tutto al femminile: colori teneri, pastello e nome rètro. Ma nulla ha che fare con vintage o second hand: qui si acquistano abiti dalle stoffe ricercate, da giorno, da sera, da cerimonia, firmati Tara Jarmon, abbinati ai cappelli, ora eleganti, ora spiritosi, della cappelleria Grevi di Firenze, scarpe della stilista nippo-spagnola Chie Mihara e borse Rosamunda. Linee alle quali, dal prossimo inverno, si aggiungerà la collezione di abiti Liù, firmata dalla stessa Zaira. In Via Barbaroux 12, tel. 011.51.72.258. Orario 11-19 (chiuso dom. e lun.). Prezzi: tè 3,5 €, torta 5 €.

Griot – Roma
Nascosto nei dedali di Trastevere, a pochi passi dalla elegante piazza di Santa Cecilia, Griot è emporio culturale e bar à book, fresco di apertura. Lo spazio, gestito da un gruppo di ex universitari eclettici e intitolato alla figura africana del cantore, ospita mostre e incontri con artisti, autori, scrittori e musicisti. Tema dominante l’Africa, a cominciare dai libri e cd in vendita (in italiano e non solo), ma gli oggetti esposti e la cucina strizzano l’occhio al Medio Oriente. È l’occasione per una pausa caffè, nel corso di una passeggiata trasteverina, per trascorrere qualche ora tra la lettura dei giornali e un buon libro; ci si viene dopo cena o per il brunch domenicale o l’aperitivo, con un bicchiere di Primitivo o di Aglianico, condito da appetizer etnici, come zighinì, baba ganoush, tzatziki, falafel. E non manca mai la classica bruschetta romana. È anche una buona alternativa, in pieno centro, per risolvere problemi di shopping a qualunque ora: oltre a libri e musica, si trovano originali complementi d’arredo, pezzi d’antiquariato ed elementi decorativi importati dall’Africa, piccole sculture, stuoie mauritane, tessuti wax di origine maliana. Tutto in vendita, anche il tavolo al quale si mangia e lo sgabello su cui si siede.
In Via Santa Cecilia 1/a, tel. 06.58.33.41.16, www.griotemporio.it. Orari: 11-23 (chiuso lun.). Prezzi: aperitivo 5-8 €.

Mia Sushi & Style – Roma
Si mangia sushi, si beve una birra giapponese o un calice di vino Oroya, un vitigno spagnolo curato da un’enologa giapponese. E poi si compra tutto quello che si vede, dal piattino alla sedia, dal cucchiaino al pezzo di design o vintage. È la nuova formula di Mia Sushi & Style, il piccolo locale branchè appena aperto nel quartiere Monti, incastrato tra una bottega artigiana, un wine bar, una boutique e un ristorantino a lume di candela. Da mettere in agenda per l’aperitivo del mercoledì, appuntamento settimanale ormai irrinunciabile per gli habituè, insieme al brunch dell’ultima domenica del mese, ma solo quella, visto che le altre domeniche il locale rimane chiuso. Fra gli oggetti da acquistare, i piccoli mobili in legno riciclato dell’artista olandese Piet Eeke, le posate in plastica Pandora Design, gli originali cuscini di Lisa Stickley, le carte da parati The Collection, da usare semplicemente srotolate sulle pareti, come fossero installazioni. Ma non è tutto. Non solo bar, non solo sushi, non solo shopping: una volta alla settimana ci sono i corsi di cucina e di tricot, l’ultima passione delle celebrities internazionali, che sta arrivando anche in Italia. Più polifunzionale di così.
In Via Panisperna 225, tel. 06.47.82.46.11. Orari: mar.-ven. 11-15, 17-22; sab. 11-22; l’ultima domenica del mese brunch 12-18 (chiuso dom. e lun.). Prezzi: aperitivo con sushi 10 €, brunch 18 €.
Fonti: Dove, 15 Maggio 2007
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Recent Posts